Viaggi in Finlandia

Un viaggio indimenticabile nella Terra dei Laghi

La Finlandia, il paese magico dove convivono fiaba e realtà, la regina della neve e Babbo Natale. Lì, dove scivolando sulle piste di fondo attraverso boschi e pianure, la natura vera e non mediata ed il silenzio assoluto possono ancora emozionarci.

E’ proprio lì dove il giorno e la notte si sovrappongono fino a confondersi che il viaggio in Finlandia riesce a darci quella sensazione unica di straniamento che ci fa scoprire così lontani da casa e dalle nostre abitudini.

foto di Paul Lenz --Plenz

A proposito di Finlandia

Foreste, laghi e immense tundre

La Finlandia, uno dei Paesi più settentrionali del Pianeta, con più di un terzo del territorio situato oltre il Circolo Polare Artico, è ricoperta per il 70% da foreste e conta oltre 60.000 tra laghi e laghetti.

Il territorio ha un'evidente origine glaciale, con pochi rilievi, vaste pianure e coste molto frastagliate. Il nord del Paese caratterizzato dalla Lapponia Finlandese è il classico territorio artico con immensi boschi e vaste tundre. Le zone pianeggianti sono popolate dai lapponi, abili allevatori di renne e Oulou, Rovaniemi, Ruka e Kuusamo sono le basi di partenza per infinite escursioni.

Il sud della Finlandia, invece, specialmente d’estate è uno dei luoghi più ospitali del pianeta immerso in una natura incontaminata. Noleggiare una bicicletta per attraversare un bosco e raggiungere una piccola locanda, o pescare in canoa in uno dei 60.000 laghi sono esperienze che per la loro apparente naturale semplicità a noi cittadini del XXI secolo appaiono ormai come di un altro pianeta.

Sci di fondo, aurore boreali e gite in slitta

Scegliere l’inverno per un viaggio in Finlandia è consigliato a chi ama lo sci e gli sport invernali in generale, perché lo sci alpino, lo snowboard ed ancora di più lo sci di fondo in Finlandia sono più che uno sport, sono una tradizione nazionale, ed anche nei luoghi meno conosciuti si trovano impianti e piste da sci di qualità elevata rispetto agli standard europei.

E proprio l’inverno è il periodo maggiormente richiesto da chi pianifica il suo primo viaggio in Finlandia, probabilmente perché è la stagione che meglio la caratterizza nel nostro immaginario occidentale.

Nella parte più meridionale della Finlandia, quella di Helsinki, l’inverno dura cinque mesi, ma nella zona a nord verso la Lapponia ed il Circolo Polare Artico, spesso supera i sette mesi, da fine settembre a metà maggio, con un ciclo notte giorno così particolare da condizionare abitudini ed attività dei suoi abitanti. Un esempio di questo condizionamento è rappresentato dagli impianti di illuminazione presenti in quasi tutte le piste di sci, in modo da poterle percorrere a qualunque ora indipendentemente dalla durata della giornata “solare”. Per l’appassionato di sci di fondo questa può risultare davvero un'esperienza indimenticabile, perché è possibile sciare praticamente giorno e notte, attraversare valli, boschi e laghi ghiacciati che evocano vere atmosfere da fiaba.

È soprattutto d’inverno che il viaggio in Finlandia può infine portarci a scoprire uno dei suoi simboli più emblematici: l’Aurora Boreale. Non è infatti raro per chi si spinge alla scoperta della Lapponia finlandese trovarsi testimone di questo spettacolo senza eguali.

Sono Rovaniemi, Oulou, Ruka o Kuusamo le basi di partenza per viaggi avventurosi ed affascinanti alla scoperta della Lapponia finlandese. Da queste località infatti è possibile partire in slitta ed addentrarsi nella tundra artica, una superficie vasta quanto mezza Italia, un immenso teatro di boschi, di montagne e di ghiaccio. I più curiosi ed ispirati possono dirigere la propria slitta fino a Joulupukki, la città di Babbo Natale, che si trova a pochi chilometri da Rovaiemi, un' esperienza unica che sognano i bambini di tutto il Mondo.

È poi possibile panificare il mitico viaggio a Capo Nord, una specie di prova iniziatica per giovani Holden europei che con tutti i mezzi possibili, dall’autostop, alla motocicletta, alla slitta, puntano ad arrivare al famoso scoglio, il più occidentale del Continente, per farsi fotografare assonnati, spettinati, ma felici. Su questa immagine poi racconteranno nelle sere di Natale a generazioni di nipotini il proprio viaggio in Finlandia e Lapponia.

Il sud della Finlandia è una specie di paradiso terrestre dove boschi senza fine si alternano a vaste pianure bagnate da migliaia di laghi e laghetti, dicono più di 60.000. E’ forse uno degli ultimi luoghi in Europa che valga un viaggio al solo scopo di ritrovarsi immersi in questa natura così rigogliosa ed intatta.

La primavera vi arriva improvvisa subito dopo lo scioglimento delle nevi, di solito tra la fine di maggio ed i primi di giugno, in pochi giorni è tutto uno sbocciare di fiori e di foglie ed è subito estate.

Finalmente il sole è caldo e le giornate lunghissime sono esattamente l’opposto delle lunghe notti invernali. Il viaggiatore curioso che pianifica il suo viaggio in Finlandia in estate vi scoprirà un Paese ben diverso da quello invernale: la luce ed il calore producono infatti effetti sorprendenti sulla natura, ma anche sulle persone, rendendo se fosse possibile, questo popolo fortemente e profondamente nordico un po’ più mediterraneo. Ma altrettanto rapidamente come è arrivata l’estate finisce, tra la fine di agosto ed i primi di settembre l’autunno in Finlandia è una stagione che dura poche, spesso, pochissime settimane. Giusto il tempo di cambiare colore a tutto l’orizzonte per aprire quindi le sue porte all’inverno che entro la fine del mese di settembre è praticamente già tornato.

Sole di mezzanotte, pesca e sagre locali

Soggiornare in un hotel a Helsinki nel mese di giugno riserva inaspettate sorprese: alle dieci di sera infatti il cosiddetto sole di mezzanotte è ancora ben alto e dopo cena non si può andare a dormire con la luce del pomeriggio, così è obbligatorio scoprire una Helsinki notturna nei locali dove si balla, si ascolta jazz, rock, classica, lirica, nei teatri, nelle piazze.

Durante i week end poi le città all’improvviso si vuotano, solo turisti passeggiano verso i musei o sui viali, dove sono tutti? A pescare e cucinare monumentali grigliate, agli innumerevoli festival e sagre locali, a nuotare, a veleggiare sui laghi.

E proprio questo diventare cittadini finlandesi per qualche giorno è l’esperienza forse più bella di una vacanza in Finlandia: affittare un cottage sul lago, una barchetta con la quale navigare e pescare, lasciare scorrere il tempo che in questa stagione sembra non avere mai fine.

La Finlandia, un melting-pot di culture

La Finlandia in origine era abitata dai Lapponi o Sami, nella loro lingua, quindi fu conquistata dai Finnici e dal 1154 divenne parte del regno di Svezia. Fu allora che lo svedese si diffuse come lingua principale, ma ancora oggi sono parlate tutte e due le lingue originarie: finnico e svedese.

Nei primi anni dell'800 venne quindi conquistata dalle armate russe, ma dopo la rivoluzione di ottobre del 1917, scoppiò una guerra civile tra sostenitori della monarchia e repubblicani e nel 1919 finalmente nacque la repubblica di Finlandia che ancora oggi guida il Paese.

Dal 1995 la Finlandia è parte dell'Unione Europea e risulta essere l’unico Paese scandinavo ad avere adottato l’Euro, un concreto vantaggio per i viaggiatori sia per la possibilità di accedervi come Area Schengen, quindi con sola la carta di identità, sia per la possibilità di utilizzare la moneta comunitaria.

La Finlandia è davvero un’orgogliosa terra di lapponi, finnici, russi e svedesi, luogo di eterno confronto tra tenaci guerrieri e altrettanto tenaci invasori che nei secoli hanno incrociato il loro destino e la loro cultura presentandoci infine nel XXI secolo un singolare miscuglio di usanze e tradizioni occidentali ed orientali che fa subito sentire il viaggiatore lontano da casa.

Ed effettivamente la prima sensazione che si ha facendo un viaggio in Finlandia è proprio quella di essere davvero lontano dai luoghi comuni a partire dal singolare alternarsi delle stagioni e del giorno e della notte. Questo paese ha infatti sostanzialmente due sole stagioni: estate ed inverno, inframmezzate da una primavera esplosiva, quanto spettacolare e da un autunno altrettanto sfolgorante per la repentina mutazione dei colori della natura.

Raggiungere la Finlandia

In auto o in treno

La Finlandia può essere raggiunta in automobile solo scendendo dal nord, attraverso la Svezia, ma è possibile, ed anzi è consigliabile, noleggiare un'auto in Finlandia quando si atterra con uno dei tanti voli Milano Helsinki o Roma Helsinki o quando si raggiunge la penisola via mare con i traghetti Stoccolma Helsinki o Stoccolma Turku.

Come si può leggere sul sito dell'automobil club finlandese le strade sono generalmente poco trafficate, ottimamente mantenute in tutte le stagioni ed il numero di incidenti o problemi legati al traffico automobilistico sono infinitamente minori rispetto agli altri stati europei.

Raggiungere la Finlandia in treno è possibile solo partendo dalla vicina Russia, il che vuol dire informarsi preventivamente sulle formalità di transito, la necessità del passaporto e di un eventuale visto. Una volta raggiunta la Finlandia, il treno è probabilmente il mezzo ideale per muoversi al suo interno permettendo di raggiungere comodamente e rapidamente ogni possibile destinazione.

In aereo

La capitale Helsinki è il punto di arrivo e di partenza del turista che sceglie di raggiungere la Finlandia in aereo. Sono numerosi i voli diretti Milano Helsinki e Roma Helsinki o che fanno scalo nei principali Hub europei. Non sono invece molti i voli low cost per Helsinki e la Finlandia in generale, quindi può essere conveniente acquistare in anticipo il proprio biglietto aereo.

Sono solo due le compagnie di bandiera Finladesi la Finavia e la Finnair, sono invece numerose le compagnie aeree europee che offrono voli per Helsinki. Tra le più famose Air Baltic, Air Berlin, Air France, Alitalia, British Airways, KLM, Lufthansa, SAS.

In nave

Raggiungere la Finlandia in nave è probabilmente il modo migliore e più economico. Sono infatti numerosi i collegamenti via traghetto che coprono la tratta Stoccolma Helsinki e Stoccolma Turku.

Le navi della Viking Line e della Tallink Silja rappresentano uno dei divertimenti preferiti dai giovani durante il weekend. Costano poco, sono ben attrezzate con comode cabine, hanno spazi per il karaoke, per ballare tutta la notte e, last but not least, vi si può acquistare alcool a prezzi scontati, insomma l’ideale per passare la classica Saturday night all'insegna della trasgressione.

Notoriamente i ragazzi e le ragazze, ma anche i turisti, a bordo di queste navi danno il meglio, o il peggio di sé, e questa rotta Stoccolma Helsinki è famosa in tutto il Mondo proprio per la promiscuità e le facili avventure sentimental/ sessuali che si possono fare.

Tour, itinerari, idee di viaggio

Tanti pacchetti vacanza per scoprire la Finlandia

Lapponia e Ostrobotnia Settentrionale

Un lungo weekend tra Rovaniemi, Ruka e Kuusamo

Un lungo week end da giovedì a domenica per conoscere la Lapponia Finlandese. Un itinerario alla scoperta delle sue località più caratteristiche Rovaniemi, Ruke e Kuusamo con la possibilità di scegliere anche solo una di queste destinazioni e costruire un pacchetto su misura. Avendo pochi giorni il trasferimento avviene con i voli Milano Helsinki e Roma Helsinki per proseguire poi verso la destinazione prescelta. Un'esperienza che andrà sicuramente oltre le aspettative del viaggiatore.

Rovaniemi, capoluogo della Lapponia

Gite in slitta a Rovaniemi e al Villaggio di Babbo Natale

Volete scoprire Rovaniemi in modo non convenzionale? Potrete imparare a condurre una motoslitta in piena sicurezza e andare alla ricerca dell'aurora boreale. Potrete decidere di avventurarvi nella tundra con una motoslitta da uno o due posti e attraversare boschi incantati. Volete tornare bambini? Non lasciatevi sfuggire la possibilità di salire sulla slitta di Babbo Natale trainata dalle sue magiche renne e di visitare il suo villaggio. Pernottamenti nei tipici cottage lapponi o presso lo snow hotel e possibilità di cena in tenda lappone.

Kuusamo, la capitale degli sport invernali

Vivere con i Lapponi a Ruka e Kuusamo

Ruka e Kuusamo sono villaggi lapponi dove è ancora possibile condividere abitudini, cibo e simpatia con l’ultima etnia indigena europea rimasta. Dall’alba al tramonto potrete partecipare con naturalezza alla vita di questo antico popolo artico: dalle corse in slitta trainate da cani attraverso boschi e pianure immersi nel silenzio gelato dell’inverno finlandese, al pascolo delle renne, alla caratteristica pesca nel ghiaccio, al pranzo e alla cena nelle loro caratteristiche tende, ad una notte a caccia di aurore boreali.

Contattaci

Cosa aspetti? Rispondi al richiamo del Nord!

Siamo a disposizione per offrirvi tutte le informazioni e gli strumenti per sognare, scoprire e progettare nei particolari il vostro viaggio in Russia, un soggiorno in Norvegia o una vacanza in Islanda oppure per pianificare degli itinerari di viaggio nei paesi baltici.

Da anni siamo i fornitori in loco di piccoli e grandi Tour Operator, associazioni, CRAL, ma anche gruppi di amici o famiglie e singoli.

Oltre alla presenza in loco ed alla personale e diretta conoscenza di ogni singolo servizio offerto, il nostro personale vi fornirà premurosa attenzione ed assistenza per tutto lo svolgimento del vostro viaggio, permettendovi di goderlo al di là di ogni possibili preoccupazione.

Le nostre proposte coprono tutte le possibilità e sono sempre personalizzabili secondo desideri ed esigenze del cliente.

Dillo in giro!